F1- Si anima il duello: Vettel conduce alla fine del Day3

Paola Ditto
Marzo 11, 2017

"Il finlandese Valtteri Bottas, nella sessione di prove pomeridiane sul circuito del Montmelò, a Barcellona, ha ereditato il volante della Mercedes W08 da Lewis Hamilton che in mattinata aveva dovuto incassare un ritardo di 0.328 da Vettel; il ferrarista ha chiuso la giornata con il miglior tempo di 1'19" 024 e con ben 156 giri all'attivo.

"Non importa davvero il tempo sul singolo giro, si deve guardare oltre e c'è ancora molto lavoro da fare".

"Alle spalle dei primi due, invece, chiude un sorprendente Esteban Ocon, che completa 137 giri e fa segnare il suo miglior giro in 1.20.161 ad 1.1" da Vettel, sempre con gomme US. Completano la top ten Vandoorne con la McLaren, Bottas con la Mercedes (95 giri nel pomeriggio, diversi long run ma niente simulazione di gran premio), Wehrlein con la Sauber e Palmer con la Renault. "Centenari" anche Kevin Magnussen con la Haas (119 giri, quinto crono assoluto) e Daniel Ricciardo con la Red Bull (128 giri e sesto crono). Mi ci trovo bene, anche se è soltanto l'inizio. "Il belga percorre solo 48 giri ed ottiene un misero 1.21.348, che lo relega a 2.3" da Vettel. - "Stiamo lavorando seguendo il nostro programma, a volte si spinge al massimo, a volte no, ma credo che sia stato abbastanza chiaro cosa stavamo facendo rispetto ai giorni scorsi, ovvero le prove erano mirate a migliorare le nostre performance".

Undicesimo lo svedese Marcus Ericsson (Sauber-Ferrari) in 1'23 " 330, poi le Williams-Mercedes del brasiliano Felipe Massa (1'24 " 443) e del canadese Lance Stroll (1'24 " 863). Non conoscendo però gli assetti, il quantitativo di benzina e l'usura dei pneumatici, non si possono fare discorsi più approfonditi, perciò è lo stesso Vettel a placare subito gli animi e riportare tutti con i piedi per terra, giocando un po' a nascondersi anche nelle dichiarazioni.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE