Allegri: Juventus ha 70 punti non a caso, Milan mai domo

Paola Ditto
Marzo 12, 2017

Higuain e compagni hanno lottato fino al 94' e hanno trovato il colpo del ko con Dybala che si è preso una piccola rivincita su Donnarumma dopo Doha. La vittoria secondo i bookmekers va nettamente a favore della Juventus dando ai rossoneri poche possibilità di un pareggio o di una vittoria. Stasera invece, contro un Milan mai domo, che non crolla mai e che ha qualità importanti abbiamo fatto una bella partita. Legno per i penta-campioni con Pjanic - deviazione sulla traversa di Donnarumma - I ragazzi di Montella soffrono in difesa ma in avanti propongono buona gamba.

Juventus (4-2-3-1): Buffon 6; Barzagli 5 (1′ st Lichtsteiner 6), Benatia 6,5 (33′ st Rugani sv), Bonucci 6, Asamoah 6,5; Khedira 6, Pjanic 6; Dani Alves 5,5, Dybala 6,5, Pjaca 5,5 (44′ st Kean sv); Higuain 7. In ogni caso, se dovessero essere confermate tali indiscrezioni, con ogni probabilità la società rossonera risarcirà - di tasca propria - i danni dello 'Juventus Stadium'. Già, perché Bacca (e forse anche Donnarumma) rischia una pesante squalifica per aver "aggredito" verbalmente il direttore di gara al fischio finale, costringendo Montella e Galliani (sceso sul terreno di gioco) a intervenire.

Il tutto mentre lo stesso Milan, secondo quanto riporta 'Il Corriere della Sera', avrebbe fatto notare che in nessuno stadio nello spogliatoi degli ospiti vengono esposti i trofei della squadra di casa, Scudetti revocati dalla giustiza sportiva compresi. Chiamato alle armi con poco preavviso, il croato è però il guerriero bianconero più pericoloso in avvio di match: passano 3′ minuti e una sua rasoiata costringe Donnarumma al primo miracolo della partita. All'86' ammonito Khedira che entra in ritardo e ferma Bertolacci che stava ripartendo.

Al 65'ancora un errore di Pjaca che spara alto sull'assist di Dani Alves! Si preferiscono la metafisica della moviola, il dettaglio del fuorigioco o del braccio sul rigore. Massa, probabilmente, ha deciso di allungare di alcuni istanti il recupero per qualche perdita di tempo, soprattutto al 93', quando Sosa è stato espulso per doppia ammonizione. Resta comunque una prestazione superiore da parte della Juve, decisamente più pericolosa del Milan in zona gol e a cui il pari sarebbe stato stretto. "La vittoria, per i numeri che si sono visti in campo, penso sia meritata - ha aggiunto -". Si va negli spogliatoi con il risultato in parità per 1-1.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE