La Juventus ringrazia Dybala e l'arbitro: Milan ko nonostante un super Donnarummma

Paola Ditto
Marzo 12, 2017

"Dobbiamo avere la convinzione di poter portare a casa una vittoria". La partita di Torino ha evidenziato ancora di più come Donnarumma sia il vero top player del Diavolo. Rigore. Dybala e' riuscito a segnare, ma il pareggio in definitiva era apparso giusto.

Sinistro in area di Pjaca che Donnarumma respinge, poi Zapata chiude su Khedira.

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Dani Alves, Benatia, Bonucci, Alex Sandro; Pjanić, Khedira; Pjaca, Dybala, Mandžukić; Higuaín. Visto il tempestoso inizio di ripresa, Montella ha sostituito Bacca con Kucka.

Il match sembra indirizzarsi verso il pareggio ma al 95′ l'arbitro assegna il rigore per un fallo di mano di De Sciglio su cross di Lichtsteiner. Ritmi alti e tanti errori: Benatia per poco non serve un assist a Deulofeu, poi Poli spara alto. Anche nei confronti del Milan le statistiche allo Stadium erano molto positive: cinque vittorie su cinque partite. Dybala sul dischetto non sbaglia, finisce 2-1. Il tecnico bianconero, Massimiliano Allegri, mette in guardia i suoi dalla difficile partita che domani vedrà al J-Stadium arrivare il Milan in ritardo in classifica di 17 punti ma in grado dibattere i bianconeri nella finale di Supercoppa Italiana a Doha ai rigori e all'andata in campionato.

Montella, accetto con serenità gli errori arbitrali - "Abbiamo messo ogni energia in campo, la Juve ci ha pressato alti e ci ha messi in difficoltà". Abbiamo colpito al momento giusto e nel secondo tempo, in un certo momento, potevamo anche passare in vantaggio. Così Vincenzo Montella analizza, parlando a Sky sport, la sconfitta contro la Juve, a Torino. Solo le immagini rallentate aiutano a capire che il fiscalissimo arbitro Massa e il suo collaboratore Doveri hanno ragione, almeno a stretti termini di regolamento. Una volta ottenuti i dati di accesso sarà sufficiente fare il login sul sito o sull'applicazione e selezionare il canale per vedere il match. Adesso la Juventus, che è vicina al trionfo in Italia, si è portata a +11 sulla Roma.

Nel primo tempo abbiamo subito il gol, dopo aver avuto delle occasioni per raddoppiare ma avevamo perso qualche pallone di troppo.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. "Il destino dipende da noi più che dagli avversari". "Non è una finale ma l'atteggiamento deve essere quello".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE