Boldrini accoglie studentessa immigrata nell'aula di Montecitorio

Aristofane Mori
Marzo 20, 2017

La Boldrini assicura che la Camera è in corso di accertamento per verificare sulla base di quale disposizione del Regolamento è stato negato l'accesso alla giovane.

La brillante neolaureata Ihlam Mounssif , 22 anni, trasferita dal Marocco a Barisardo quando ne aveva 2, diplomata a Lanusei, stamani 19 marzo 2017 sarà ricevuta dalla presidente della Camera Laura Boldrini nell'occasione di Montecitorio porte aperte.

Nella giornata del 16 Marzo era stata invitata insieme quattro studenti suoi corregionali per ricevere un prestigioso premio di laurea che la fondazione Italia-Usa destina ai laureati più meritevoli. "Lei è super italiana considerando che è in Italia da 20 anni su 22".

Dal suo profilo Facebook, infatti, la Boldrini ha duramente criticato l'immagine di donna che usciva dalla discussione, andata in onda di pomeriggio sul primo canale della tv di Stato: "È inaccettabile che in un programma televisivo le donne siano rappresentate come animali domestici di cui apprezzare mansuetudine, accondiscendenza, sottomissione" specifica la presidentessa, che poi sottolinea come una simile rappresentazione delle donne sia in realtà uno svilimento anche per la figura maschile. Ci sono rimasta malissimo, la mia amica ha deciso a quel punto che non sarebbe entrata neanche lei. Per quanto mi riguarda è stata una delle tante ingiustizie e assurdità del nostro Paese, che non ci riconosce come cittadini, è la prova che la legge va approvata al più presto.

Poi spiega: "Ihlam era già stata premiata perché era riuscita a fare un lavoro interessante; poi aveva chiesto di andare in tribuna ma esiste una prassi che per motivi di sicurezza non consente l'accesso in tribuna a chi non è cittadino dell'area Schengen". Sono arrivata in Sardegna dal Marocco quando avevo due anni, mi sono laureata a Sassari, amo l'isola dove vivo con la mia famiglia. "Non sopporto più che la mia vita e quella di tanti come me dipenda dalla decisione di una classe politica che inspiegabilmente vuole ignorarci".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE