Roma, abusi sessuali sulle pazienti: in manette medico

Aristofane Mori
Marzo 30, 2017

È stato arrestato dalla polizia a Roma un medico ritenuto responsabile di abusi sessuali su alcune pazienti. Su di lui grava anche l'accusa, oltre a quelle di abusi sessuali e detenzione di materiale pedopornografico, di adescamento di minori. Come detto le sue iniziali sono L.E.A. ed è un sanitario che ha uno studio privato nella Capitale e che opera sedute di cavitazione medica: in pratica è una tecnica che viene utilizzata per la riduzione del grasso corporeo.

Le autorità hanno avviato le indagini dopo la denuncia di una donna non convinta dalle "strane tecniche" di cura utilizzate dal dottore.

Gli accertamenti degli investigatori hanno portato alla luce diversi casi di abusi.

Secondo le testimonianze delle vittime e gli elementi raccolti, il medico si sarebbe masturbato durante le visite e avrebbe ripreso con una microcamera nascosta in una radiosveglia o con il cellulare le pazienti. Ma chi è il camice bianco che è finito in manette?

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE