La ministra Fedeli a Catanzaro: 'Dalla Calabria esempio su come fare sistema'

Cornelia Mascio
Aprile 2, 2017

Anche se sono sempre più le ragazze e i ragazzi che scelgono di proseguire gli studi dopo il diploma della secondaria di I grado.

L'arrivo nel capoluogo Alle 11,30 è invece prevista a Perugia, nel salone d'onore di Palazzo Donini, la firma dell' Accordo di collaborazione del piano nazionale per la scuola digitale, tra Miur e Regione Umbria.

"Non si comprende davvero come sia potuto accadere che, su 506 posti banditi della classe di concorso A023, appena 22 sono stati assegnati ai candidati del concorso risultati idonei a ricoprirli".

Confartigianato Vicenza continua le sue iniziative nell'ambito dell'Alternanza Scuola-Lavoro, con altri due appuntamenti dedicati a illustrare alle aziende questa opportunità che, obbligatoria per tutti gli studenti dell'ultimo triennio delle scuole superiori, anche nei licei, è una delle innovazioni più significative della legge sulla Buona Scuola. Molto materiale informativo, dunque, a disposizione delle scuole per sapere come muoversi ma anche per evitare errori.

I Psp, potendo presenziare alla visita, sostengono poi che avrebbero voluto chiedere al ministro "lo stato del Commissariamento del MIUR causato dall'inadempienza alla sentenza TAR Lazio n° 6438 del 05-05-2015, in cui si prevedeva il ripristino delle ore tagliate dalla Ministra Gelmini con la sua riforma".

Secondo Elena Centemero, il motivo principale del caos del prossimo anno riguarderà 'la deroga alla mobilità straordinaria che interesserà i docenti delle scuole italiane: questo sarà il motivo principale del caos del prossimo anno.

Anief ritiene più che condivisibili le affermazioni della Ministra dell'Istruzione, ma deve anche rilevare che sul fronte dell'insegnamento agli alunni stranieri c'è una falla mai sistemata. Una rete "che inizia dalla scuola che crea le competenze" e che mette insieme scuola, Università, istituzioni e imprese. E così i rappresentanti di Istituto hanno consegnato al Ministro Fedeli centinaia e centinaia di cartoline, ognuna firmata da uno studente. In un momento in cui il progetto europeo è sottoposto a grandi sfide politiche, economiche e sociali, lobiettivo dellAvviso è quello di contribuire alla conoscenza che studentesse e studenti hanno dellUnione Europea, per permettere loro di prendere parte al dibattito con consapevolezza e fornire la possibilità di costruire il futuro in cui vogliono vivere. "Non possiamo penalizzare ragazzi e ragazze che già hanno subito il terremoto - ha concluso - anche con il fatto di subire un finale non positivo degli anni scolastici". "Ho visitato un istituto fantastico di grandissima qualità ed eccellenza - ha affermato -".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE