Sequestro 40.000 scarpe con marchi falsi

Aristofane Mori
Aprile 4, 2017

I sequestri sono avvenuti in diverse aziende fra Emilia Romagna, Lazio, Veneto e Toscana e i militari hanno inoltre denunciato 8 persone di etnia cinese, che lavoravano nelle province di Bologna, Roma, Padova, Firenze e Prato.

Ci sono i loghi delle principali marche, tutti coperti da brevetto, sulle scarpe sequestrate dalla guardia di finanza al termine dell'operazione 'Baffo posticcio': in tutto si contano 40mila paia di calzature sportive con marchi Nike, Adidas, Saucony, Colmar e Golden Goose, tutti rigorosamente contraffatti.

Le indagini, coordinate dal pm Marco Forte, sono scattate dopo un sequestro effettuato in gennaio.

Le scarpe erano state importate in Italia direttamente dalla Cina per poi essere commercializzate nei mercati di tutta Italia ed Europa, in particolare sono state infatti accertate anche spedizioni dirette verso la Spagna, Germania, Grecia e Bulgaria. Le calzature, a prima vista del tutto anonime grazie a piccoli trucchi, come quello scoperto recentemente nel Ravennate, potevano essere facilmente trasformate in un prodotto riconducibile ai marchi citati: togliendo o inserendo, per l'appunto, un "baffo" posticcio.

L'operazione è del Nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza di Bologna.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE