Turchia, giornalista italiano fermato al confine con la Siria

Remigio Civitarese
Aprile 11, 2017

Il giornalista italiano, Gabriele Del Grande, fermato dalle autorità turche vicino al confine con la Siria, sarà espulso. È quanto si apprende da fonti diplomatiche.

Le fonti diplomatiche, tuttavia, non sono in grado di confermare se Del Grande fosse o meno in possesso della documentazione necessaria e ricordano che la zona in cui è stato fermato è fortemente sconsigliata dall'unità di crisi della Farnesina. Le autorità italiane stanno seguendo la vicenda e si sono attivate per il suo rilascio. I controlli di Ankara si sono inaspriti e già tanti reporter sono stati bloccati specie dopo il tentato e fallito golpe contro Erdogan dello scorso 15 luglio, con la stampa che non è ancora vista con buona luce dal presidente in condizione di simil-regime. Del Grande era giunto in Turchia qualche giorno fa per realizzare alcune interviste per il suo nuovo libro. Nella zona in cui è stato fermato, la presenza di profughi siriani è molto forte, anche rispetto al resto della Turchia, che complessivamente ne ospita 3 milioni. Del tema delle migrazioni e dei rifugiati, il 35enne giornalista toscano si occupa da tempo.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE