CIRO' MARINA: LITE TRA FAMILIARI PER UN EREDITA. Tentato omicidio

Aristofane Mori
Aprile 20, 2017

L'insano gesto è scaturito al termine di una discussione riguardante la spartizione di alcuni beni immobili riconducibili ad un eredità contesa.

Pomeriggio di follia a Cirò Marina, dove un violento litigio tra fratelli per l'eredità, è sfociato nel sangue.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, esauriti gli argomenti, il 70enne Cataldo Brunetti avrebbe afferratola pistola e sparato verso i parenti riuniti nell'abitazione, oggetto della contesa, che si trova sul lungomare di Cirò Marina. Dei colpi esplosi due hanno raggiunto fratello Francesco.

Dopo il ferimento i parenti si prodigavano per disarmare l'uomo togliendogli la pistola ed allontanandolo dal fratello ferito mentre il figlio si avventava sempre sul ferito aggredendolo con un bastone. La pistola ed un grosso coltello rinvenuti dai militari sul luogo della sparatoria sono stati posti sotto sequestro. All'aggressione partecipava anche il figlio trentaduenne del Brunetti Cataldo che, successivamente, insieme al padre si dava alla fuga. Da subito i Carabinieri giunti sul posto procedevano ad acquisire le prime informazioni riguardo all'accaduto ed immediatamente veniva predisposto un dispositivo di ricerca in tutta l'area del cirotano e dintorni al fine di individuare l'uomo in fuga. Il figlio, rintracciato successivamente, e' stato denunciato per lesioni personali gravissime. Mente le pattuglie dell'Arma lo stavano raggiungendo, Brunetti, forse avendo compreso la gravità della situazione, si è presentato col suo avvocato presso il Comando dei carabinieri.

Pensionato arrestato per tentato omicidio, lesioni aggravate e detenzione e porto di arma comune da sparo.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE