Scambio di maglietta con Messi, Chiellini ''rimprovera'' Bonucci?

Paola Ditto
Aprile 21, 2017

"Adesso è tutta una questione di testa". Queste le sue parole: "Fare un'impresa come quella dei 180 minuti contro il Barcellona, senza mai realmente soffrire contro una tra le due-tre squadre migliori al mondo, fa si che oggi questa squadra possa ambire al traguardo più importante, che è quello della Champions League". Chiellini, come si nota dalla ripresa esclusiva di ESPN, ha tirato un piccolo pugno al suo compagno di reparto e lo ha richiamato all'attenzione. Ora sono rimaste le quattro squadre che hanno dimostrato sul campo di essere le migliori d'Europa, da parte nostra ci deve essere la voglia di arrivare fino in fondo.

L'adrenalina sarà essenziale per rimanere concentrati e capaci di lottare su tutti e tre i fronti: "Siamo in corsa, i tre trofei sono raggiungibili". Il passaggio del turno contro il Barcellona deve essere un punto di partenza: sicuramente, oltre alla nostra consapevolezza, abbiamo acquisito un grande rispetto da parte dei nostri avversari. "Dobbiamo mantenere la concentrazione per un mese e mezzo per poter arrivare in fondo: questa squadra nel corso degli anni ha dimostrato di essere compatta, di sapere quello che vuole per arrivare alla vittoria".

Nei minuti finali del match del 'Camp Nou', Leonardo Bonucci si è più volte rivolto a Lionel Messi chiedendogli la sua maglietta al fischio di chiusura, richiesta all'apparenza ignorata dalla 'Pulce' che sembra voler fare finta di nulla.

Juventus, verità Bonucci - Pochi secondi di video che hanno fatto il giro del web.

Ai microfoni di Sky Sport, il difensore di Viterbo ha spiegato l'accaduto: "Ci tenevo ad avere la maglia di Messi perché è un cimelio che farà contento mio figlio". Mi ha fatto sorridere vedere il video con Chiellini, vi posso assicurare che non è stato un rimprovero.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE