Mafia Capitale, il Campidoglio chiede 20 milioni come risarcimento per danni d'immagine

Cornelia Mascio
Mag 6, 2017

Lo ha sottolineato l'avvocato di parte civile Fausto Tarsitano che ha preso oggi la parola nel maxi-processo in corso nell'aula bunker di Rebibbia.

E sempre oggi il legale del Partito Democratico, Gianluca Luongo, ha chiesto 900mila euro per i danni che Mafia Capitale ha arrecato agli iscritti e agli eletti del Pd.

A questo si aggiunge il risarcimento avanzato dall'avvocato della Regione Lazio che ammonta a 11 milioni di euro.

"Dalle indagini è emerso che era poi seguito un lancio di pietre contro militari e agenti ai quali il gruppo di manifestanti si era opposto con lastre di plexiglass cucite su uno striscione di tela, mentre altri avevano costituito una barriera umana per impedire l'avanzata delle forze dell'ordine", si legge nell'ordine del giorno che ricorda come in data 13 aprile 2017 la Digos di Cagliari abbia denunciato 54 persone "contestando loro il reato di resistenza a pubblico ufficiale, con le aggravanti del travisamento e della commissione del fatto da parte di più di dieci persone riunite e del lancio di corpi contundenti". Il Campidoglio, inoltre, ha chiesto una provvisionale di 5 milioni di euro.

Un danno di immagine mastodontico e stimabile, a detta del legale di palazzo Senatorio, in 20 milioni di euro. Il Pd va oltre i propri rappresentanti politici, si sostanzia in milioni di elettori che danno il voto al Pd per amministrare il bene comune. La richiesta risarcitoria e' stata avanzata dall'avvocato Nicola Sabato ai giudici della decima sezione penale del tribunale nel processo, in corso nell'aula bunker di Rebibbia, riservato martedì e mercoledì agli interventi di tutte le parti civili.

ROMA, 02 MAG -"Un milione per l'associazione mafiosa che ha creato una ferita profonda nel tessuto istituzionale, sette milioni per la vicenda delle 'Case rosse' e due milioni e 940mila euro per la gara Cup".

La richiesta di risarcimento è di centomila euro per ciascuna delle nove persone iscritte al Pd coinvolte. "Oltre a loro chiediamo i danni a Mirko Coratti, al sindaco di Sant'Oreste Sergio Menichelli, al consigliere Pierpaolo Pedetti, al presidente del Municipio di Ostia Andrea Tassone e, infine, a Nacamulli che del Pd è stato rappresentante nel Municipio Ostiense".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE