Incendio a Pomezia, iniziate le analisi dell'Arpa. Oggi prima ispezione nello stabilimento

Aristofane Mori
Mag 9, 2017

"Siamo certi che gli organi competenti lavoreranno al meglio al fine di tutelare la nostra Città e i nostri concittadini".

A Pomezia sono pochissime le persone che si azzardano ad uscire di casa, a causa dell'odore acre dell'aria dovuto al devastante e chissà quanto pericoloso incendio di rifiuti alla Eco X. Assaltate le farmacie per l'acquisto di mascherine, evacuato stamane anche l'Outlet di Castel Romano. Si ipotizza il reato di incendio colposo. Sull'episodio indagano i carabinieri della compagnia di Pomezia. "Il tutto aggravato dalla probabile presenza di amianto, oramai disperso in aria, sul tetto dei capannoni della Eco X". Dal CAR, che teme un effetto "psicosi" tra i consumatori, sottolineano però che per ora non sono pervenute indicazioni in senso restrittivo dalle autorità regionali preposte e che, in ogni caso, "i prodotti da serra sono sicuri. Al momento non abbiamo elementi che possano far destare preoccupazioni, almeno a livello acuto, nel'immediatezza del momento". Il sindaco Fabio Fucci ha disposto l'evacuazione degli edifici che si trovano nel raggio di 100 metri dal rogo. "Tali operazioni dovranno essere assicurate a cura dei soggetti responsabili delle strutture". Sia a Pomezia che nella vicina Ardea è stato vietato il pascolo e la coltivazione. La chiusura, si specifica, riguarda le scuole materna ed elementare di Castagnetta e la scuole materna ed elementare di Santa Procula. A rendere noti i dati è Arpa Lazio che spiega inoltre come "le medie giornaliere e le medie orarie osservate continuano ad essere in linea con quelle dei giorni precedenti e con i valori normalmente rilevati in questo periodo dell'anno". Arpa specifica che "sono state analizzate con particolare attenzione le concentrazioni misurate presso la stazioni di Ciampino, Cinecittà e Fermi, più prossime al sito interessato dall'incendio anche in considerazione della direzione dei venti". Le scuole di Pomezia resteranno chiuse per due giorni "per consentire una pulizia straordinaria e un lavaggio delle polveri che si sono depositate in questi giorni".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE