Incendio in uno stabilimento di Pomezia: paura per la nube tossica

Aristofane Mori
Mag 9, 2017

Chiuse anche le scuole di ogni ordine e grado in un raggio di 2 chilometri dall'incendio: si tratta della scuola materna ed elementare di Castagnetta e della scuola materna ed elementare di Santa Procula.

Gli enti locali, a scopo precauzionale, in collaborazione con i Vigili del Fuoco del Comando di Roma hanno disposto, per un raggio di 100 metri la chiusura di esercizi commerciali e l'evacuazione di abitazioni.

Il divieto si estende anche allo svolgimento di "manifestazioni ludico-sportive, alla fruizione di impianti natatori e solarium o altri eventi programmati all'aperto". I divieti disposti dal sindaco Fucci riguardano la raccolta, la vendita e il consumo di prodotti ortofrutticoli coltivati, il pascolo degli animali, l'utilizzo di foraggi per alimentazione animale provenienti dall'area interessata ed eventualmente esposti alla ricaduta da combustione e il razzolamento degli animali da cortile, che dovranno dunque essere mantenuti al chiuso. Non si registrano feriti nè intossicati. Il reato ipotizzato dalla Procura di Velletri è incendio colposo. L'Arpa è stata incaricata di monitorare l'aria, il suolo, il sottosuolo e le falde acquifere. "Nei prossimi giorni - si fa sapere -, nei minimi tempi tecnici consentiti dalle procedure analitiche, saranno disponibili gli esiti delle determinazioni".

A pochi chilometri da Roma, un incendio ha distrutto la "Eco X": l'azienda di Pomezia, sulla Pontina Vecchia, che si occupa di stoccaggio rifiuti e lavorazione della plastica.

In fiamme è finito il deposito della EcoX, che si trova lungo la via Pontina all'altezza del chilometro 33.

I cittadini da tempo avevano segnalato situazioni anomale nello stabilimento, con l'accumulo di materiali che provocavano anche miasmi e il comitato di quartiere aveva inviato una lettera al sindaco di Pomezia, Fabio Fucci, invitandolo a intervenire. "C'è un cumulo enorme di rifiuti - ha aggiunto - tra i due capannoni che stiamo cercando di spegnere".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE