Tenta di soffocare la ex con una cintura: arrestato

Aristofane Mori
Mag 9, 2017

Nella stanza di un Motel tenta di strozzare la ex con una cintura e una volta scoperto scappa correndo nei boschi di Lonate Pozzolo.

Inoltre, a seguito delle approfondite fasi di identificazione l'uomo risultava colpito da un mandato di cattura emesso dal tribunale di Lecco, dovendo scontare una pena di sette mesi per i reati di furto aggravato e truffa commessi a Merate nell'agosto 2015.

La vittima delle violenze è stata ricoverata in ospedale a Gallarate, dove i medici le hanno riscontrato diverse contusioni e un'ecchimosi cervicale.

Lei si era recata a casa dei genitori dell'uomo, a Fagnano Olona, forse per discutere di quello che era accaduto una decina di giorni prima quando l'ex compagno in un impeto d'ira verso il nuovo compagno ventunenne della ragazza, con precedenti per spaccio, lo aveva accoltellato tre volte sempre alla schiena, dopo essere andato a cercarlo a casa sua a Samarate. I gestori del motel hanno chiamato i carabinieri, che giunti sul posto hanno trovato la ragazza in camera, con gli evidenti segni dell'aggressione sul corpo e attorno al collo.

Nel corso della nottata i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della stazione di Lonate Pozzolo, in provincia di Varese, hanno arrestato un cittadino rumeno 30enne, formalmente residente nella provincia di Lecco ma di fatto senza fissa dimora, disoccupato e pregiudicato. Il competente consolato è stato informato. L'arrestato è stato portato in carcere a Busto Arsizio a disposizione dell'autorità giudiziaria mandante. La Procura di Busto Arsizio (Varese), potrebbe valutare nelle prossime ore la formulazione di accuse più gravi a suo carico.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE