Calcio e diritti TV: rivoluzione sul web a breve?

Cornelia Mascio
Mag 19, 2017

Infatti, l'Antitrust ha approvato le Linee Guida della Lega Nazionale Professionisti Serie A per la vendita dei diritti TV, relativi al campionato di calcio della massima serie per il prossimo triennio. Quindi si può partire con il bando, dopo che l'authority aveva bocciato una prima bozza lo scorso 25 gennaio. In particolare, l'Agcom prescrive che tutte le piattaforme trasmissive individuate dalla Lega "possano equamente concorrere all'acquisizione dei pacchetti tenendo in considerazione criteri qualificanti quali il numero di eventi, gli orari, il seguito delle squadre ed un prezzo proporzionato ad essi, nel rispetto dei limiti individuati dalle linee guida".

L'auspicio sui diritti TV era per "l'adozione di una modalità di vendita tale da alimentare un confronto effettivo tra più piattaforme distributive (digitale terrestre, satellite e Internet), stimolando lo sviluppo competitivo nei mercati a valle in particolar modo della pay-tv". Repubblica spiega ancora: "I due Garanti vogliono anche che un bar, un ristorante, un hotel possa no scegliere tra almeno due offerte in concorrenza tra loro, per poter strappare condizioni migliori".

Internet passa in primissimo piano. L'approvazione delle Linee guida ha portato alla fissazione della data per l'asta. All'ordine del giorno, annuncia il Corsera ci saranno "l'invito a presentare offerte"; "i pacchetti esclusivi delle dirette a pagamento per il territorio italiano".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE