Prostituzione minorile, cliente condannato a 2 anni

Aristofane Mori
Mag 19, 2017

Un operaio che a sua volta ora rischia di finire indagato con l'accusa di favoreggiamento della prostituzione minorile. Per questa accusa un imprenditore romano è stato condannato a 2 anni di reclusione con 2mila euro di multa al termine del rito abbreviato davanti al gup Elvira Tamburelli.

Il giudice Elvira Tamburelli ha accolto la richiesta della procura condannando l'uomo, un imprenditore romano, alla pena più alta tra quelle stabilite per tutti i clienti coinvolti nello scandalo. L'imputato, in un primo momento, aveva negato ogni coinvolgimento nella vicenda preferendo attribuire la responsabilità a un suo dipendente, che si era pure addossato la colpa. Nel corso delle indagini gli inquirenti hanno accertato però che a presentarsi nell'appartamento di appuntamenti era proprio il titolare della ditta. Per gli altri, infatti, giudicati con rito abbreviato o previo patteggiamento, la condanna non ha mai superato un anno di reclusione con condizionale.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE