Hayden, parla l'automobilista: "E' sbucato all'improvviso"

Paola Ditto
Mag 20, 2017

E' lui l'automobilista che mercoledì scorso, sulla Riccione - Tavoleto, ha travolto il pilota statunitense Nicky Hayden, ora ricoverato in gravissime condizioni nel reparto Rianimazione dell'ospedale 'Bufalini' di Cesena. "E' sbucato all'improvviso", "Stavo andando al lavoro, poi lui è venuto fuori all'improvviso dallo Stop", ha ripetuto agli inquirenti e ai suoi stessi parenti che ora vorrebbero incontrare i familiari di Nicky Hayden, atterrati a Bologna dagli Stati Uniti. Come riporta l'edizione on line de 'Il Resto del Carlino', il ragazzo si è chiuso nel silenzio, è circondato dall'affetto dei suoi familiari, è sconvolto dal dolore e non si dà pace per il tragico incidente avvenuto nei pressi di un incrocio.

"Mi dispiace, mi dispiace" avrebbe detto più volte ai famigliari che gli stanno vicino in questo delicato momento. Pochissime parole, che fanno ben capire quanto sia ancora profondamente scosso dalla vicenda. Nel frattempo gli agenti della Polizia intercomunale di Riccione, Misano, Coriano e Cattolica, intervenuti sul posto per i rilievi, stanno cercando di far luce sulla dinamica e di accertare dunque le responsabilità delle due parti.

Secondo i primi rilievi della polizia, lo scontro è avvenuto all'altezza di via Ca' Raffaelli, nella frazione Casette, pochi minuti prima delle 14. Sarebbe anche confermato che il campione statunitense stesse provenendo dalla strada secondaria immettendosi sulla via Tavoleto. E' stato sottoposto all'alcoltest, il quale ha dato esito negativo. A dare l'allarme erano stati alcuni operai che stavano lavorando in zona e che sono stati ascoltati anche loro come testimoni.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE