Minacce choc a famiglia Schumacher: "900mila euro o incidenti ai figli"

Aristofane Mori
Mag 20, 2017

C'è un qualcosa di mafioso in una minaccia rivolta alla famiglia Schumacher. La madre, Corinne Schumacher, non ha aspettato neanche un minuto e ha denunciato il tutto alla polizia del cantone di Ginevra, luogo di residenza della famiglia. Da allora è iniziata una lunga lotta che dura ancora oggi; pochissime le notizie sulle sue condizioni di salute con i famigliari che mantengono il più stretto riserbo per tutelare la privacy del campione in difficoltà.

Corinna Schumacher, sempre accanto a Michael in Svizzera dal giorno del terribile incidente sugli sci, è stata vittima di un episodio a dir poco increscioso: ha ricevuto infatti delle minacce telefoniche piuttosto circostanziate, una richiesta di pagamento per non fare del male al figlio Mick. Nella mail contenente quello che è sembrato un vero e proprio ricatto, aveva indicato anche il numero di conto corrente bancario sul quale effettuare il pagamento.

'Nella Formula quattro succedono molti incidenti', aveva scritto il 25enne condannato alla moglie dell'ex campione del mondo di Formula Uno.

Ovviamente l'uomo è stato velocemente rintracciato per aver lasciato il conto a lui intestato nella mail; è stato processato (i fatti risalgono allo scorso anno) e condannato a un anno e mezzo di galera, ad una multa di 4500 euro e a seguire una riabilitazione psichiatrica, oltre che almeno 50 ore di lavori socialmente utili. Nell'email, inviata al ranch svizzero degli Schumacher nel giorno di San Valentino, l'uomo aveva chiesto una 'piccola donazione' - appunto i 900mila euro - ed aveva minacciato: "Se i soldi non ci arrivano entro il 31 marzo 2016 i suoi figli saranno in qualche modo sfortunati". Minacce che lo hanno incastrato e costretto ora a scontare la sua pena.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE