Noce, trovati 300 chili di hashish in un'autorimessa: arrestati padre e figlio

Remigio Civitarese
Mag 24, 2017

Dopo lunghe ricerche gli investigatori hanno poi scoperto il deposito dove lo straniero teneva nascosto lo stupefacente destinato alla vendita, sequestrando anche 705 grammi di cocaina e 340 grammi di hashish.

La polizia di Padova ha arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacente Mohamed Bougattaoui, di 33 anni, perché trovato in possesso di 2.573 grammi di hashish. La droga, custodita all'interno di una stanza adibita a ufficio, avrebbe potuto fruttare 1 milione di euro.

L'arresto è stato effettuato dai poliziotti della Squadra Mobile e rientra nelle attività per la prevenzione ed il contrasto del fenomeno del traffico di sostanze stupefacenti, che già negli ultimi mesi ha condotto all'arresto di diverse persone e al sequestro di ingenti quantità di stupefacenti. Così hanno eseguito la perquisizione che ha permesso di rinvenire 10 sacchi di juta da 30 chili ciascuno.

Alle fasi della perquisizione hanno assistito Flandina Vincenzo Paolo, titolare dell'autorimessa ed il padre Flandina Giuseppe, entrambi tratti in arresto e condotti alla Casa Circondariale "Pagliarelli".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE