Legge elettorale, Berlusconi: "Senza sbarramento, sicura ingovernabilità"

Aristofane Mori
Mag 31, 2017

La capigruppo della Camera ha deciso che la legge elettorale approderà in aula il 5 giugno. Berlusconi dunque è tornato a parlare delle consultazioni per la legge elettorale sul modello tedesco. Ma stamattina si registrano nuovi commenti da parte dei leader politici. Una mossa, si diceva nelle medesime indiscrezioni, che sarebbe servita per favorire Angelino Alfano, che con questo sistema (su cui convergono Pd, M5s e Forza Italia) rischia di restare fuori dal Parlamento. "Noi garantiamo che queste famiglia avranno ciò che manca loro se avremo il consenso dei cittadini per la guida del Paese".

Agenpress - Alcuni giornali "hanno sostenuto che Berlusconi è in disaccordo con la soglia di sbarramento del 5%: è esattamente il contrario, fosse per me la porterei all'8%".

Ma la novità di ieri è stato il via libera alla riforma del Movimento 5 Stelle che, una volta scoperte le carte e pur di bruciare i tempi del ricorso al voto, si ritrova oggi sull'asse Renzi-Berlusconi.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE