Andreas Muller: 'In passato bevevo, facevo il vandalo'

Brunilde Fioravanti
Giugno 6, 2017

Andreas Muller, neo vincitore del talent show Amici di Maria de Filippi, ancora non crede alla sua vittoria. Andreas ha raccontato il legame speciale che ha con il fratello a cui ha dedicato la vittoria.

È stata proprio la danza a 'salvare' Andreas Muller che, dopo la vittoria ad Amici 16, si è confessato con il settimanale Gente al quale ha rivelato alcuni 'spaccati' della sua vita, purtroppo non sempre semplicissima e piena di ostacoli che, tuttavia, gli hanno permesso di crescere capendo anche quali fossero gli errori che stava commettendo.

Nell'intervista, il ragazzo parla anche di suo fratello Manuel, colpito in giovane età da una malattia: "Da piccolo si ammalò di meningite e da allora non è più stato lo stesso. Ma tra noi due non è scoccato l'amore", sono state queste nello specifico le parole che Michele Merlo ovvero Mike Bird ha dichiarato nel corso di una recente intervista concessa a Vero. "Anche chi, come me, vuole avere un nome riconosciuto dal pubblico quando si spengono le luci dei riflettori della televisione". Il pupillo di Veronica Peparini, dopo un percorso tortuoso all'interno della Scuola di Maria De Filippi, che lo ha visto costretto a rinunciare al suo sogno durante la 15esima edizione a causa di un infortunio, ci ha riprovato quest'anno e, alla fine, è stato premiato dal televoto. "Avrei voluto che guarisse ma malgrado i viaggi della speranza che mia madre ha compiuto in tutta Italia per sottoporlo al parere di vari medici e specialisti, Daniel non è mai migliorato". "Poi, una voce interiore si è fatta largo dentro di me dicendomi che potevo farcela, che potevo realizzare qualcosa di bello, risorgere", spiega Andreas Muller, fresco vincitore di Amici 16. Di sicuro non vorrei entrare in un corpo di ballo... "Mi allenavo tutto il giorno e poi lavoravo, davo lezioni di danza per potermi permettere la retta della scuola". Voglio continuare a studiare, poi si vedrà.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE