Tav Afragola, blitz dei Nas e sequestri per la stazione appena inaugurata

Aristofane Mori
Giugno 17, 2017

"La porta del Sud" di Afragola, la faraonica stazione della Tav inaugurata solo pochi giorni fa, ha visto già un blitz di Nas, tecnici dell'Asl Napoli 2 Nord, vigili del fuoco e carabinieri. Diverse le irregolarità scoperte. Entrambi gli esercizi sono risultati sprovvisti di autorizzazione. Inibita l'area di parcheggio della stazione perché non ancora autorizzata; per le somme incassate finora ci potrebbe essere anche un risvolto penale.

Inoltre, l'impianto antincendio non è risulato a norma, in attesa di essere verificato da specialisti dei vigili del fuoco. Non va meglio all'impianto di climatizzazione, sprovvisto del motore e dunque inutilizzabile. Sempre ai fini della sicurezza, mancano nella stazione di Afragola il kit pronto soccorso e i defibrillatori; inoltre le uscite di emergenza risultato attualmente non agibili in quanto danno sul cantiere ancora aperto. Su collaudo e l'agibilità sono ancora in corso approfonditi accertamenti. Grande imbarazzo dei tecnici presenti. A tal proposito le Ferrovie dello Stato hanno fatto sapere attraverso una nota: "Abbiamo ricevuto garanzia dai rispettivi gestori che i documenti mancanti saranno presentati al più presto".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE