Ecco la nuova X-Box One X, esperienze di gioco in 4K

Rodiano Bonacci
Giugno 19, 2017

La macchina, come confermato direttamente da Phil Spencer, si prospetta essere leader in campo di potenza, la console più forte che sia mai stata creata. A decidere la partita sarà non solo il catalogo di esclusive della famiglia One, ma anche la differenza nella qualità grafica dei giochi disponibili per entrambe. Di fatto, Xbox One X costa quanto la somma di una PlayStation 4 e una Xbox One S. Questo fattore potrebbe portare molti utenti a ripiegare verso i modelli base di Sony e Microsoft.Tutto ciò è dovuto non dal prezzo, bensì dalla situazione del mercato attuale. Si tratta della console Xbox più potente e più piccola mai costruita.

Parlando ai microfoni di Giant Bomb, Spencer ha voluto commentare il prezzo della nuova console, non proprio competitivo dato che sarà di 499,99 euro: "Xbox One X è specificamente una console realizzata per gli utenti che vogliono giocare su una piattaforma più potente, un'esperienza premium".

Sul ramo GPU, One X monterà una versione inedita della già nota AMD Radeon RX 480 con quattro unità computazionali in più, mantenute ad una frequenza più bassa. Chi gioca su PC continuerà a farlo (sperando che Microsoft ci degni di conversioni a modo, e non porcherie tecniche come il porting di Quantum Break, giusto per citarne uno), mentre chi gioca su console potrà tenersi in salotto una PS4 Pro per le tante esclusive che ci sono e che verranno, e una Xbox One X per tutto il resto. Il capo della divisione Xbox non è sceso nei dettagli, ma ha auspicato un rientro economico sia dalla vendita del software, sia da quella dei servizi online come Xbox Live Gold e il neonato Xbox Game Pass.

Altro punto di forza della nuova console di casa Redmond, che sviluppa il 40% di potenza in più di qualsiasi altra, è la retrocompatibilità: la lista è lunghissima, oltre 400 titoli, compresi quelli della più vecchia "Xbox 360". La Xbox One X offre inoltre il massimo dell'intrattenimento in 4K con 4K Ultra HD per Blu-ray X e contenuti in streaming, HDR per i giochi e i video, e il supporto Dolby Atmos.

Insomma, è stata una giornata campale per Microsoft, che ha deciso di spingere sull'acceleratore per provare a colmare il gap con PlayStation 4.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE