Intossicazione da botulino, 2 giovani in rianimazione a Perugia

Modesto Morganelli
Июня 19, 2017

Due ragazzi di 21 e 27 anni, studenti universitari a Perugia, sono ricoverati in condizioni disperate nel reparto di rianimazione dell'ospedale Santa Maria della Misericordia dalla mattinata di oggi.

Uno dei due ragazzi è di Viterbo.

I due ragazzi sono costantemente monitorati dai medici, che giudicano le loro condizioni molto severe. Anche al pronto soccorso è stato richiamato in soccorso il medico reperibile.

"La direzione sanitaria comunica che le loro condizioni sono stazionarie con prognosi riservata".

I due studenti, secondo quanto ha reso noto l'azienda ospedaliera, avrebbero subito un'intossicazione da botulino. Prosegue dunque il monitoraggio dei parametri vitali dei due pazienti, con il personale della Rianimazione in costante contatto con i familiari dei due giovani. Per evitare la formazione di questo batterio e delle sue pericolose spore, è necessario seguire una procedura nella realizzazione delle conserve alimentari, soprattutto se vegetali, che tra le varie azioni prevede anche la bollitura in acqua e aceto per creare quel livello di acidificazione che impedisce la proliferazione del botulino, rendendo quindi sicuro l'alimento da conservare sott'olio. In particolare sono sotto analisi e sembrano le principali indiziate delle conserve di sugo casalinghe non perfettamente sigillate.

Altre relazioni

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE

ULTIME NOTIZIE

ALTRE NOTIZIE