Rogo Londra, bilancio vittime salito a 79 morti

Aristofane Mori
Giugno 20, 2017

Londra, 16 giu. (askanews) - I partecipanti a una manifestazione spontanea hanno invaso il municipio di Kensington, nel centro di Londra, chiedendo giustizia per le vittime dell'incendio della Grenfell Tower, mentre il bilancio è salito a 30 vittime accertate e i dispersi restano decine.

"Mi dispiace dover dire che a stamani ci sono 79 persone che riteniamo siano morte o disperse e tristemente devo presumere che siano morte", ha affermato il comandante Stuart Cundy.

La premier Theresa May era già stata criticata ieri per non aver incontrato i residenti quando si è recata sul luogo della tragedia per parlare con i soccorritori.

L'ultimo aggiornamento sul numero dei morti parlava di almeno 58 vittime e risaliva a sabato scorso. E' il caso di Natasha Elcock, 39 anni: la sera del 14 giugno si trovava a casa e stava dormendo con il partner e la figlia nel suo appartamento all'undicesimo piano, quando si è accorta di quello che stava accadendo.

Non è rimasta ferma ma a provato a fare qualcosa. E' andata con la piccola e il compagno nella stanza che pensava fosse più sicura, ha avvolto la bambina intorno ad un tappeto e tutti insieme hanno atteso che arrivassero i soccorsi.

"Li avessero usati per sistemi antincendio e rivestimento non infiammabile, non saremmo dove siamo adesso", ha dichiarato all'Indipendent David Lammy, labourista. Un lieto fine in mezzo a un immane tragedia.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE