Ballottaggi, centrodestra avanti. Pd arranca Pizzarotti bis a Parma

Aristofane Mori
Giugno 26, 2017

Affluenza alle urne in netto calo per i ballottaggi delle elezioni amministrative: quella rilevata alle 19 è stata del 31,40%, in calo di quasi dieci punti rispetto al primo turno, quando alla stessa ora aveva votato il 40,66% degli aventi diritto. Ancora una volta un dato parziale che segna un andamento negativo dell'affluenza al voto; ancora una volta uno dei dati più bassi tra i comuni della provincia di Bari chiamati alle urne al secondo turno. Fino alle ore 19, sono stati 10019 i votanti, pari al 16,69% degli aventi diritto. Il dato dell'affluenza è particolarmente rilevante dal punto di vista politico. Mentre Renzi dà la sua lettura: "Sono risultati a macchia di leopardo".

A Cerveteri a sfidarsi saranno Alessio Pascucci, che cerca la riconferma dopo il 47,49% ottenuto al primo turno contro Anna Lisa Belardinelli che ha ottenuto il 14,36% dei consensi. Le rilevazioni parziali della partecipazione al voto si avranno alle 12 e alle 19. Ricordiamo, infatti, che non è possibile il voto disgiunto: per la formazione del Consiglio comunale sono validi solo i voti del primo turno, anche se per attribuire il numero di seggi a ciascuna lista bisogna aspettare il risultato del ballottaggio che assegna il premio di maggioranza al vincitore. A Lodi la partecipazione è alta rispetto alla media nazionale, vicina al 39%, ma anche il calo si aggira intorno ai 10 punti. Alle 23 del 25 giugno, ora di chiusura dei seggi, hanno votato 16701 elettori su 34.860 della popolazione.

GENOVA - E' in testa il candidato di centrodestra Marco Bucci con il 54% sul candidato di centrosinistra Giovanni Crivello al 46%. Gli elettori potranno recarsi alle urne fino alle 23 di stasera per esprimere la propria preferenza tra i due candidati sindaco in gara: Stefania Bonaldi (sindaco uscente) e Enrico Zucchi.

Hanno superato il 50% la città di Lecce (52,72%) e l'Aquila. Il M5S spera di poter vincere ad Asti, l'unico capoluogo di provincia dove è arrivato al ballottaggio, e Carrara, la più popolosa delle città sopra i 15 mila abitanti in cui è arrivato al secondo turno un candidato grillino.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE