Omicidio-suicidio nel Cosentino, guardia giurata uccide la moglie e si spara

Aristofane Mori
Giugno 28, 2017

Ennesima lite tra le mura domestiche con un tragico epilogo.

Cosenza - Un omicidio suicidio si è consumato nella mattinata di oggi, mercoledì 28 giugno, a Montalto Scalo, frazione di Montalto Uffugo, in provincia di Cosenza.

Un agente della polizia penitenziaria, Giovanni Petrasso, 53 anni, ha ucciso con la pistola d'ordinanza la moglie Maria Grazia Russo, 48, e si è poi suicidato sparandosi con la stessa arma. L'uomo avrebbe sparato alla moglie durante un veemente alterco, sotto gli occhi della figlia 18enne, rimasta ovviamente scioccata. Quando sul posto sono arrivati i carabinieri ed il 118, Petrasso era ancora vivo, ma é morto pochi minuti dopo.

Non si conosce, attualmente, il motivo per cui l'agente penitenziario Petrasso abbia deciso di uccidere la moglie e suicidarsi. Informazioni importanti le potrà fornire la figlia della coppia, che tra l'altro è stata spettatrice del diverbio e del dramma. Nelle ultime ore, però, l'uomo non ha voluto lasciare scampo alla Russo, freddandola mentre usciva dalla doccia con tre colpi di pistola. L'uomo avrebbe ordinato alla figlia di andare via e a quel punto avrebbe fatto fuoco contro se stesso, morendo poco dopo l'arrivo dei carabinieri e del soccorso medico.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE