Napoli-Trento 7-0, crescita fisica e tecnica da parte della squadra di Sarri

Remigio Civitarese
Luglio 17, 2017

La curiosità per i trentini e su due fronti: non capita tutti i giorni di vedere all'opera dal vivo i vari Hamsik, Mertens, Callejon e compagnia e, dall'altro lato, c'è tanta attesa per la prima uscita stagionale del 'nuovo' Trento, che torna in serie D a tanti - troppi - anni di distanza dall'ultima volta e ha voglia di essere immediatamente protagonista nel torneo di Quarta serie.

Sette gol del Napoli, ieri sera nell'amichevole contro il Trento, nel 7 a 0 spicca una doppietta di Arek Milik, tornato il bomber che conoscevamo.

2′ - Ghoulam direttamente da calcio d'angolo colpisce l'incrocio dei pali con una parabola a giro. Nel match contro il Trento, mister Sarri dovrà ancora fare a meno di Reina, che ha dato forfait anche contro l'Anuane. Allo stadio Briamasco, il difensore rumeno - poco prima della fine del primo tempo - ha calciato un bolide da dietro il centrocampo (da circa 60 metri), disegnando una parabola perfetta che ha sorpreso il portiere avversario. Nel corso dei minuti inizia a salire in cattedra capitan Hamisk con i suoi bellissimi suggerimenti.

Nonostante i tanti tentativi sprecati, solo al 37' arriva il raddoppio: azione corale che porta alla conclusione di testa di Giaccherini che fa 2-0. Il primo tempo termina un minuto dopo. Insomma, se una rete simile l'avesse segnata chiunque (a maggior ragione un difensore!) in campionato, se ne parlerebbe per settimane.

Nel finale di frazione c'è la gioia personale di Callejon su assist di Hamsik.

Nella ripresa gli azzurri scendono in campo con Sepe; Hysaj, Tonelli, Koulibaly, Strinic; Allan, Jorginho, Zielinski; Ounas, Milik, Insigne. Gli azzurri, dopo la strabiliante vittoria contro l'Anuane, stasera a Dimaro saranno impegnati contro il Trento, altra rappresentativa locale. L'esterno d'attacco sta dimostrando di avere colpi importanti.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE