Realizzazione Sae, infezione alimentare per ventitre operai ad Arquata

Remigio Civitarese
Luglio 17, 2017

I carabinieri di Arquata del Tronto e i Nas di Ancona indagano sull'intossicazione alimentare che ha colpito gli operai che stanno realizzando le casette per i terremotati: 23 sono ricoverati negli ospedali di Ascoli e San Benedetto del Tronto, un'altra ventina ha avuto fastidi, ma non gravi al punto di dover ricorre alle cure mediche. Immediatamente è scattato l'allarme è gli ispettori dell'Asur si sono recati ad Arquata per effettuare alcuni prelievi, a cominciare sui pasti che poco prima erano stati distribuiti alla mensa adibita a Pescara del Tronto.

Arquata del Tronto. Quindici operai impegnati nella costruzione delle aree destinate alle casette per i terremotati nel territorio di Arquata del Tronto sono stati costretti a fare ricorso questa sera alle cure del pronto soccorso dell'ospedale Mazzoni di Ascoli Piceno.

Dopo cena, infatti, hanno accusato malori. Gli operai sono tutti in ospedale dove vengono sottoposti ad una serie di accertamenti. A stabilirlo saranno gli esami di laboratorio che verranno a breve effettuati.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE