Si tuffa per salvare 2 giovani e annega

Remigio Civitarese
Luglio 17, 2017

Avrebbe compiuto 35 anni tra pochi mesi Raffaella Esposito Alaia, l'operatrice sociale di Sant'Anastasia che nel pomeriggio di ieri (15 luglio) è annegata tragicamente nel mare di Paestum dopo essersi gettata in mare per soccorrere due ragazzi della Casa Famiglia Ghebel di Acerra, per la quale lavorava. La corrente l'ha però purtroppo risucchiata. Quando è stata strappata alla furia delle onde era già morta. Probabilmente è stato sottovalutato il pericolo: sulle spiagge della costa sventolava la bandiera rossa.

Quando l'operatrice ha visto i bambini in grave difficoltà, non ha esitato a tuffarsi in acqua.

I bagnini del lido "La Gondola", adiacente al tratto di spiaggia libera, si sono subito tuffati per prestare soccorso ai ragazzi e alla 34enne. Recuperati i due giovani, per l'operatrice sociale non c'è stato nulla da fare. Raffaella era fidanzata da sette anni con un ragazzo anche lui impegnato nel sociale e in politica, è un esponente del partito democratico e i due si sarebbero dovuti sposare l'anno prossimo.in centinaia la ricordano sui social, era una ragazza disponibile, sempre gentile con tutti e positiva nei confronti della vita. Sul posto, inviati dalla centrale del 118, i sanitari della Croce azzurra e i carabinieri della Stazione di Capaccio Scalo. Erano arrivati intorno a mezzogiorno e hanno voluto subito fare un bagno. Il suo cuore aveva cessato di battere.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE