44 anni fa nasceva il genere musicale hip hop

Rodiano Bonacci
Agosto 12, 2017

Nel corso degli anni Google ci ha ormai abituati ai suoi doodle sempre originali e sempre più spesso interattivi.

Doodle musicale dedicato all'hip hop, la cui nascita è attribuita a Kool Dj Herc, al secolo Clive Campell, musicista giamaicano nato nel 1955 e che, all'inizio degli anni '70, ha rotto gli schemi musicali dell'epoca proponendo una nuova cultura, non solo musicale, destinata a non tramontare. Se si clicca sui dischi che girano, invece, si può modificare la velocità con cui girano, farli tornare indietro o scratchare.

Il tutto è corredato da varie schede sulla storia del genere musicale. Cliccandoci sopra si assiste a un mini racconto a fumetti in bianco e nero, narrato dalla voce del writer e conduttore televisivo statunitense Fab 5 Freddy, che racconta la storia del party al 1520 di Sedgwick Avenue, spiega l'origine del nome break dance e ricorda come l'hip hop ha poi assunto un ruolo di grande importanza anche per la danza, l'arte e la moda.

Nel doodle trovate degli obiettivi da raggiungere, partendo da quelli più semplici per poi arrivare a quelli più complessi: mixare due dischi della stessa tonalità fino ad arrivare a una selezione di cinque dischi e oltre. Per ricordare quella festa - ma più in generale quel periodo ricchissimo di storie e cultura - oggi Google ha sostituito il suo famoso logo nella pagina principale del motore di ricerca con un articolato giochino che permette di usare la piattaforma tipo dei primi dj di hip hop. Se Dj Kool Herc è considerato il padre dell'hip hop, la madre è Sylvia Robinson, fondatrice della Sugar Hill Records, della quale è stata anche amministratrice delegata.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE