Trump: se la Corea del Nord attacca Guam se ne pentirà amaramente

Brunilde Fioravanti
Августа 13, 2017

Xi ha sottolineato che la Cina e gli Usa nutrono il comune interesse di realizzare la denuclearizzazione della penisola coreana e salvaguardare la sua pace e stabilità. Il regime, tramite il quotidiano ufficiale Rodong Sinmun, continua a mostrare i muscoli e ha fatto sapere che circa 3,5 milioni di volontari hanno dato la propria disponibilità a combattere contro gli Stati Uniti nei tre giorni successivi al 7 agosto, quando Pyongyang ha annunciato dure rappresaglie per le nuove sanzioni decise dall'Onu in conseguenza degli ultimi test missilistici.

"Se le minacce verbali dovessero trasformarsi in un pericolo concreto, lungo una strada che la dirigenza coreana sta seguendo da diversi anni, o se dovesse compiere qualsiasi atto ostile nei confronti di Guam o di un altro territorio americano o alleato agli Stati Uniti, la Corea del Nord lo rimpiangerà amaramente in tempi brevissimi", ha detto Trump parlando da Bedmister, in New Jersey, dove sta trascorrendo una vacanza di lavoro presso il suo golf club. Se la Corea del Nord dovesse attaccare Guam, se ne pentirà seriamente, ha dichiarato il presidente statunitense Donald Trump. Da parte sua Trump ha affermato di comprendere e condividere il ruolo del suo interlocutore. "La Cina da' importanza alla visita di stato del presidente Trump che si terrà quest'anno".

Altre relazioni

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE

ULTIME NOTIZIE

ALTRE NOTIZIE