VIDEO Enorme incendio nell'impianto idrico di Carano ad Aprilia

Remigio Civitarese
Agosto 13, 2017

Scattato l'allarme massiccio è stato il dispiegamento di uomini e mezzi dei vigili del fuoco intervenuti per domare le fiamme.

"Facendo seguito alla precedente nota relativamente alla parziale compromissione dell'utilizzo dell'impianto di dearsenizzazione, si informa la cittadinanza che nella giornata di ieri un incendio divampato in località Giannottola, ha interessato i vicini impianti di approvvigionamento idrico, che servono parte del territorio comunale, con danneggiamenti del sistema che contiene nei limiti di legge il livello di arsenico".

La colonna di fumo nero, scaturita dall'incendio di una serpentina composta da una tubazione in polietilene lunga oltre 100 metri; tubazione che serviva per il trattamento Delle acque.

Le fiamme hanno anche lambito diversi serbatoi. Come ha fatto sapere nella serata di ieri Acqualatina, infatti, "attualmente è garantito il flusso idrico ma il non trattamento di rimozione arsenico in quanto l'impianto di dearsenizzazione risulta parzialmente compromesso, nei Comuni di Aprilia, Nettuno e Latina - zona borghi".

Le zone interessate sono: per Aprilia l'intero comune ad esclusione di Campoleone; per Nettuno l'intero comune con esclusione delle zone Cadolino e Santa barbara; per Latina Borgo Montello, Borgo Bainsizza, Borgo Santa Maria, Borgo Sabotino e zona Le Ferriere. "Sarà cura di Acqualatina fornire tempestive informazioni in merito all'evolversi degli eventi" conclude la società. Al momento non sembrano esserci problemi tali da adottare misure per la salute pubblica, i Comuni comunque sono stati informati.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE