Ucciso a Palagonia l'assassino del consigliere Marco Leonardo

Remigio Civitarese
Agosto 24, 2017

L'uomo, 58 anni, parlò di un credito di 3 mila euro nei confronti della vittima. L'uomo era già noto alle forze dell'ordine per aver confessato il delitto di Marco Leonardo, il consigliere comunale ucciso lo scorso 8 ottobre al termine di un violento conflitto a fuoco iniziato in un bar del centro abitato, durante il quale era anche rimasto ferito il titolare dell'esercizio commerciale.

Calcagno aveva detto che dopo un alterco verbale il primo a sparare era stato il consigliere comunale, impugnando una pistola calibro 7.65, e di aver risposto al fuoco con un revolver calibro 38. A scoprire il corpo crivellato di proiettili (non sono state trovate oggive e dunque gli investigatori sono convinti che il sicario ha utilizzato un revolver) sono stati i suoi parenti.

Calvagno era tornato libero dopo pochi mesi di carcere e dopo essere stato agli arresti domiciliari fino allo scorso aprile.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE