WhatsApp, il co-fondatore Brian Acton lascia la compagnia

Rodiano Bonacci
Settembre 13, 2017

Prima di diventare proprietà di Facebook, in una delle acquisizioni più costose dell'intera storia, era una startup indipendente capitanata da due soli individui, entrambi ex-dipendenti Yahoo!, Brian Acton e Jan Koum.

Facebook ha infatti da poco confermato che WhatsApp diventerà a pagamento per le imprese che vogliono contattare gli utenti. "Sono fortunato perché alla mia età ho la flessibilità per prendere nuovi rischi e focalizzarmi sulle mie passioni". Maggiori dettagli non sono stati forniti, ma arriveranno a chi è interessato nel corso dei prossimi mesi.

Nel suo messaggio Acton definisce l'addio "una scelta difficile" dichiarandosi "orgoglioso di quello che abbiamo realizzato in così pochi anni". All'interno della compagnia Acton è stato a capo del team di ingegneri di WhatsApp.

Brian Acton, co-fondatore di WhatsApp, l'applicazione di messaggistica istantanea più famosa del pianeta, ieri ha ufficialmente annunciato, attraverso un post su Facebook, che lascerà l'azienda per lanciare la propria fondazione. Secondo quanto riportato da Forbes il patrimonio di Acton è pari a 6,5 miliardi di dollari, 3 dei quali ottenuti proprio all'atto della vendita della piattaforma.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE