Nel Lazio 64 i casi accertati del virus Chikungunya

Modesto Morganelli
Settembre 17, 2017

In particolare, stando all'ultimo bollettino diffuso in serata, sono 64 le persone che hanno contratto il virus, con 52 di queste localizzate nel territorio di Anzio - vera zona rossa dell'emergenza -, sia in termini di residenti che di turisti che hanno trascorso alcuni periodi in zona. "Per noi - continua - parlano i numeri: Roma, con 2.875.364 abitanti ha subito 6 casi di contagio". Mentre scriviamo sono 64 le diagnosi accertate dal Servizio Regionale di Sorveglianza Malattie Infettive.

La Regione Lazio chiede ai Comuni interessati di intensificare l'azione di contrasto ai vettori e per questo motivo ha convocato lunedì prossimo i rappresentanti di Roma Capitale e delle altre amministrazioni interessate, Latina e Anzio, proprio per verificare l'azione di disinfestazione messa in atto fin qui. Ed è previsto anche l'intervento dei tecnici dell'Istituto Superiore di Sanità per verificare le metodologie finora adottate.

Alla luce degli ultimi casi e del progredire del contagio, la Regione ha organizzato un vertice nella mattinata di domani con i Comuni interessati per un tavolo di monitoraggio. Si legge nel documento che c'è "il rischio di una ulteriore trasmissione perché la zanzara Aedes Albopictus, la cosiddetta zanzara tigre, è ormai stanziale nel bacino del Mediterraneo. L'area dove si sono verificati i casi è densamente popolata e molto turistica, soprattutto nei mesi estivi". L'uomo contagiato, ma già guarito, era stato per tre settimane nel Lazio. Le indicazioni per chi viaggia nel nostro Paese prevedono di "evitare il contatto con le zanzare usando un abbigliamento corretto e i repellenti, la malattia si verifica di solito in Africa, Asia e Americhe, oltre che nel subcontinente indiano".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE