Grottaminarda, dipendente delle Poste truffatore

Modesto Morganelli
Settembre 19, 2017

Peculato e truffa ai danni di persone anziane. L'inchiesta, supportata anche da appostamenti e riprese che hanno consentito di identificare le vittime, che successivamente hanno presentato querela, è stata denominata "Easy Money" (soldi facili) ed è stata avviata a maggio scorso, dopo una segnalazione del direttore delle Poste di Grottaminarda. Facendo leva sulla loro buona fede, la truffa si è concretizzata con prelievi di somme su libretti postali o pagamenti mediante bollettini postali.

Il gip di Benevento che ha emesso l'ordinanza, eseguita questa mattina dai carabinieri di Grottaminarda, a conferma dei numerosi riscontri, ha anche concesso il sequestro preventivo delle somme sottratte alle vittime.

La misura in questione riconosce definitivamente il fenomeno delle attività criminose a danno delle fasce deboli e, a seguito delle specifiche attività di riscontro, rappresenta un'idonea risposta ad un fenomeno crescente che necessita continuamente di adeguate sanzioni. Nelle prossime ore l'interrogatorio di garanzia: un appuntamento nel corso del quale l'indagata potrà offrire la sua versione dei fatti e respingere gli addebiti che le sono stati contestati.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE