Juventus, Allegri: 'Domani Szczesny dal primo minuto'

Paola Ditto
Settembre 22, 2017

Giornata di conferenza stampa per Allegri, ecco le parole del tecnico della Juventus. Bernardeschi? Può partire dall'inizio o entrare a gara in corso. Adesso c'è bisogno di tutti. Qualcosa cambierò sicuramente. Dovrò valutare, l'unica cosa certa è che cambierò in porta: giocherà Szczesny e Buffon andrà in panchina.

I punti si faranno con le grandi? "La gestione delle partite è la cosa più importante della stagione". L'anno scorso abbiamo vinto e perso con Roma, Inter e Milan e abbiamo vinto e pareggiato contro il Napoli. Per vincere il campionato bisogna fare 90 punti.

DE SCIGLIO - "A Barcellona stava giocando bene, si era ritrovato. Potrà giocare anche Howedes, non dall'inizio, o Sturaro, che a Barcellona in quel ruolo ha fatto bene". A livello difensivo, invece, meno bene. In campionato come gol subiti andiamo meglio dell'anno scorso e a Genova abbiamo preso gol in modo fortuito. "Non dobbiamo uscire dalle partite".

Higuain in campo domani? Capita a tutti gli attaccanti un periodo così, anche se lui nelle prime quattro ha realizzato due gol. Dybala l'anno scorso ha giocato tante partite senza segnare. "È uno di quelli che può giocare dall'inizio".

Cambio modulo? Cerca la formula magica? "Ora voglio vedere Howedes all'opera per capire, perché è un giocatore che mi permette di giocare a tre dietro, che è una variabile importante per la stagione". E se nelle passate stagioni c'è stata una sorta di rivoluzione parziale, il lavoro verrà portato avanti nella prossima estate, quando i bianconeri, con ogni probabilità, diranno addio ad alcuni senatori: Barzagli e soprattutto Buffon, che lascerà un'eredità pesantissima. "Non l'abbiamo programmata da tempo". Anzi. Il polacco ha idee chiare: si gioca, con il dovuto rispetto, la titolarità.

Come sta Khedira? Chiellini? "Khedira sta progredendo, penso ci vorranno dieci giorni per rivederlo con la squadra". A Barcellona, come a Sassuolo. "L'importante è che la squadra non subisca contraccolpi anche quando ci sono i cambi". Sono ben organizzati e allenati molto bene. "Chiesa è uno dei più bravi che abbiamo in Italia, avrà sicuramente un futuro importante". Allegri non considera Szczesny un dodicesimo: piuttosto un'alternativa già pronta al gigione nazionale. "E' già da prime squadre d'Europa, e sarà certamente l'erede di Buffon". Dilemma formazione, con tre gare in una settimana e il derby che incombe. "Hanno entusiasmo. Chiesa? E' un grande talento". "Non possiamo e non dobbiamo sbagliare".

Bernardeschi, come giudica il suo atterraggio nel mondo Juventus? "A Barcellona ha fatto bene, domani potrebbe giocare". Deve abituarsi, alla Juve per conquistare lo spazio. "Domani non so se gioca".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE