'Ndrangheta, preso ad Amsterdam il latitante Gioacchino Bonarrigo

Remigio Civitarese
Settembre 21, 2017

E' terminata la latitanza di Gioacchino Bonarrigo. Bonarrigo, destinatario di mandato di arresto europeo da luglio 2011, era ricercato per associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti e deve anche scontare 2 anni e 19 giorni di reclusione per reati in materia di armi e ricettazione.

Il latitante è stato catturato ad Amsterdam e per rintracciarlo è stata fondamentale l'attività svolta dalla polizia olandese, avviata su indicazionedel Comando Provinciale dei Carabinieri di Reggio Calabria, diretti costantemente dalla Procura Distrettuale.

Gli investigatori italiani e quelli olandesi hanno iniziato a scambiarsi informazioni già dal giungo scorso, raccordandosi ininterrottamente grazie alla collaborazione del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia (lo Scip).

La mattina dello 6 settembre scorso le forze di polizia operanti hanno rintracciato Bonarrigo in un centralissimo quartiere della capitale olandese, dove il latitante aveva trovato rifugio. I prolungati servizi di osservazione, protrattisi ininterrottamente fino al giorno successivo, hanno consentito di bloccare in strada il ricercato e di procedere, dunque, al suo arresto. L'azione di sorpresa è stata così veloce che l'arresto si è svolto senza problemi. I militari del Comando Provinciale Carabinieri di Reggio Calabria (Reparto Operativo e neo costituito Gruppo di Gioia Tauro) hanno partecipato a ogni fase dell'operazione, dall'individuazione del 33enne al suo immediato riconoscimento. Nel frattempo è detenuto in carcere.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE