Atalanta, è un gran punto! Il Papu Gómez firma l'1-1 a Lione

Paola Ditto
Ottobre 1, 2017

"Lo scoprirò attraverso i video che ci farà guardare l'allenatore prima della partita". Fekir? Normale non mi conoscesse, ho iniziato da poco a giocare. L'Atalanta ha dato il via ad una stagione straordinaria che la vedrà protagonista anche in europa e nonostante la dea non sia la squadra blasonata che in tanti si aspettavano nel palcoscenico dell' Europa League ha tutte le carte per giocarsela con i migliori. "Ora mi conosceranno meglio". Abbiamo sofferto nel primo tempo, ma nella ripresa è arrivato il pari.

Orobici chiamati ad offrire un'altra buona prova dopo quella precedente che ha consentito di raggiungere una prestigiosa vittoria contro l'Everton di Wayne Rooney, piegato grazie alle reti di Masiello, Cristante e Gomez. "Adesso siamo messi bene, ma mancano ancora quattro partite e bisogna vincere contro il Limassol". Ma la testa è già al primo dei due match con i ciprioti, il 19 ottobre a Reggio Emilia: chiudere l'andata a 7 punti vorrebbe dire molto.

Il Papu non può concedersi nemmeno qualche giorno di relax, perché nel prossimo turno di campionato la sua Atalanta affronterà la straordinaria Juventus: "Mi piacerebbe riposare, ma purtroppo non è possibile e va bene così". Chi temo? Dybala, il giocatore più forte di questo campionato in questo momento: ha fatto continui miglioramenti. Sarà molto difficile contro di lui, ma sono certo di una cosa, uscirò dallo stadio con la sua maglia. Finita la partita, subito direzione Argentina per rispondere alla convocazione in Nazionale: "Sì, partiremo insieme per il ritiro con la Nazionale argentina. Prenderemo l'aereo lunedì e vivrò questa bella avventura".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE