Mertens: "Tutti siamo rimasti a Napoli per provare a vincere qualcosa"

Paola Ditto
Ottobre 3, 2017

Bisogna mettergli le catene ma chissà se basterebbero a frenare la voglia di Dries Mertens.

L'attaccante del Napoli Dries Mertens ha rilasciato alcune dichiarazioni sul suo momento brillantissimo nel Napoli dal ritiro della nazionale belga. "Tutti gli allenatori vorrebbero questo perchè la stagione è lunga, ci sono tante partite e c'è poco riposo, inoltre non sono mancati gli infortuni nella nostra squadra". "Però non mi sento stanco, mi voglio divertire e sono pronto per le partite che verranno".

"Ho cambiato il mio modo di giocare, credo di essere diventato più forte".

Segnare? Sono molto contento e spero di continuare a farlo ma dipende dalla prestazioni della squadra e dall'applicazione degli schemi. Mi diverto molto, magari un paio di anni fa non me l'aspettavo eppure stiamo giocando molto bene ed io ne traggo benefici.

Su Milik? Vive una situazione molto difficile, soprattutto da un punto di vista psicologico.

Infine, uno sguardo al ruolo da interpretare anche in Nazionale, dove non è un primissimo protagonista come in maglia azzurra: "Nelle ultime volte ho giocato in una posizione differente rispetto a quella che ho nel Napoli, ma è il mister a fare le scelte". Sento di poter migliorare ancora, ma è inutile fare paragoni con Maradona, voglio essere solo importante per la squadra. "Dobbiamo lavorare, sognare e sperare di raggiungere il titolo".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE