Contro bollette a 28 giorni depositata proposta di legge, dice Morani (PD)

Cornelia Mascio
Ottobre 12, 2017

Alessia Morani, vicepresidente del Pd alla Camera, ha depositato oggi una proposta di legge contro le bollette a 28 giorni di operatori telefonici e pay tv.

"Infine, limita la possibilità di modificare, da parte delle aziende di comunicazione elettronica, in modo unilaterale le condizioni contrattuali: - specifica - le modifiche unilaterali saranno ammesse solo con un giustificato motivo obbiettivo". "Mi auguro che il governo, anche alla luce dell'impegno assunto dalla ministra Finocchiaro durante il question time di metà settembre a risolvere questo problema, al fine di garantirne l'approvazione, inserisca le norme nella legge di bilancio".

"È molto positivo che sia stata accolta una richiesta che facciamo da anni, ossia un aumento delle sanzioni comminabili dalle Authority".

"Siamo contenti che l'on. Inoltre - segnala ancora il presidente dell'Unc - è fondamentale che resti nel testo finale la previsione normativa di restituire le somme indebitamente percepite da parte degli operatori".

Attualmente, nessuna legge in vigore prevede che i soldi siano automaticamente restituiti ai consumatori. Per riaverli, quindi, si è costretti ad aprire contenziosi legali che, considerati i tempi della giustizia italiana, sono destinati a durare anni.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE