Pilotata a 210 km/h con il controller della PlayStation — Nissan GT-R R/C

Rodiano Bonacci
Ottobre 12, 2017

Scopriamolo meglio! GT-R /C è stata progettata nel Regno Unito da JLB Design Ltd., sulla base di una R35 del 2011 dotata di motore V6 standard da 542 CV.

Nissan, in questo senso, costituisce una eccezione: lo dimostra l'esibizione reale che ha avuto come protagonista un esemplare di Nissan GT-R, allestita ad hoc per essere controllata a distanza: la supercoupé giapponese, "pilotata" dal britannico Jann Mardenborough (driver professionista, nel 2011 vincitore della GT Academy, "volante" ufficiale del Team Nissan Nismo nella classe LMP1 del FIA World Endurance Championship e attualmente impegnato nella classe GT500 del Super GT e nella serie monoposto giapponese Super Formula), è stata testata sul tracciato "National" di Silverstone: un anello di 2,6 km. Si tratta della GT-R/C, che grazie all'esperto pilota Nismo Jann Mardenborough, vincitore della GT Academy, ha fatto segnare una velocità di punta di ben 211 km/h sulla pista di Sua Maestà.

Dal punto di vista tecnico, la Nissan GT-R R/C si avvale dell'integrazione di un modulo di quattro robot, ciascuno dei quali ha il compito di azionare rispettivamente sterzo, trasmissione, acceleratore e freni. Il risultato è stato sensazionale, perchè il giro più veloce si è assestato sull'1'17 " 47 con una media di 122 km/h e una velocità massima di 211 km/h, quando una normale auto da corsa con pilota a bordo raggiunge solitamente la media di 134 km/h. A loro volta, i comandi vengono tenuti sotto costante osservazione da sei computer di bordo, che provvedono ad aggiornarne l'azione fino a 100 volte al secondo. Per valutare la velocità del veicolo in curva è stato installato un sensore VBOX Motorsport Racelogic che ha inviato i dati su un display LCD sistemato nella cabina dell'elicottero che ha ospitato il pilota. E non è tutto: GT-R /C presenta due sistemi di sicurezza indipendenti, che consentono a due operatori aggiuntivi di applicare la frenata con ABS e di arrestare il motore laddove l'operatore principale perda il controllo del veicolo.

"GT-R /C ci ha posto sfide inedite, spingendoci ad adottare nuovi approcci ingegneristici - ha dichiarato James Brighton di JLB Design Ltd - Dovevamo assicurarci che i sistemi robotici funzionassero in maniera efficace durante le fasi rapide di accelerazione/decelerazione e nelle curve veloci caratterizzate da elevate forze centrifughe".

Jann Mardenborough ha aggiunto: "È stata un'esperienza esaltante, un'emozione irripetibile. Inoltre dovevamo offrire un controllo realistico e rassicurante a qualsiasi velocità e mantenere una solida connessione tra l'auto e il controller DualShock4".

Sul circuito britannico di Silverstone Nissan ha fatto girare a 210 km/h una GT-R senza guidatore a bordo: l'auto è stata condotta a distanza da un pilota, seduto su un elicottero, che per comandarla ha utilizzato il controllo di tipo 'joystick' di una Playstation. La risposta dell'auto mentre usavo il controller era molto più coinvolgente di quanto mi aspettassi.

Nel 2018 la Nissan GT-R /C verrà utilizzata per un tour nelle scuole elementari e medie del Regno Unito, per promuovere la carriera futura delle giovani leve nei campi della scienza, della tecnologia, dell'ingegneria e della matematica.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE