Terremoto: domani in Umbria il commissario straordinario per la Ricostruzione

Modesto Morganelli
Ottobre 12, 2017

"Ho incontrato ieri a Roma il Commissario Straordinario alla Ricostruzione Paola De Micheli e le ho rappresentato le tante problematiche che mi sono state sollecitate sul territorio da cittadini, amministratori, professionisti e dalle associazioni di categoria coinvolte nella filiera della ricostruzione: il Commissario ha un quadro ben preciso della nostra situazione, mi ha confermato la volontà di intervenire al più presto, anche con un nuovo decreto specifico, per snellire alcune procedure e accelerare la ricostruzione, migliorando le norme già messe in campo dal governo e dal Parlamento".

"Il provvedimento prevede due possibilità", spiega.

"Primo, chi è organizzato con una casa mobile, la potrà tenere se rispetta tutti vincoli, paesaggistici e di edificabilità, quindi rinuncia alla casetta e al contributo di autonoma sistemazione". Una volta realizzata la ricostruzione della sua abitazione, la casa mobile sparisce.

"Ci vorrà tempo per ricostruire - ha ricordato il commissario De Micheli - ma se definiamo priorità e obiettivi strategici per rilanciare le aree colpite e fare tornare i marchigiani nei propri territori nei primi 2/3 anni rispondiamo alle esigenze fondamentali della popolazione".

Conclusa la conferenza stampa all'università, la commissaria De Micheli ha visitato la "zona Rossa" di Camerino insieme al sindaco Pasqui ed in seguito si è recata nello stabilimento dell'azienda Entroterra spa che produce pasta all'uovo e di semola con il marchio "La Pasta di Camerin". Il Comune verificherà i criteri. Le macerie degli edifici pubblici sono state quasi tutte rimosse, mentre per quelle dei privati siamo al lavoro, sulla base delle richieste, per avviare la rimozione. Aumentiamo le stazioni appaltanti e le centrali di committenza già condivise con Errani, limitiamo il numero delle imprese e velocizziamo le procedure di gara.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE