È crisi, via il CEO — Samsung Electronics

Cornelia Mascio
Ottobre 13, 2017

È tempo di profondi e radicali cambiamenti per la dirigenza di Samsung Electronics, che come annunciato oggi in via ufficiale dal gruppo sta per perdere il suo CEO: è arrivata la conferma che, a partire dal marzo del prossimo anno, Kwon Oh-hyun abbandonerà gli incarichi attualmente ricoperti all'interno del colosso sudcoreano.

L'utile operativo si è quasi triplicato a 14.500 miliardi di won, dai 5.200 dello stesso periodo di un anno fa. Ma almeno a livello di conti sembra esser riuscito nell'impresa: l'annuncio delle dimissioni è giunto a breve distanza da quello sui conti, che hanno visto le vendite balzare del 29,65 per cento nel terzo trimestre, a 62.000 miliardi di won, circa 47,5 miliardi di euro.

Tra le motivazioni della sua scelta, la più difficile di sempre, Kwon cita una "crisi senza precedenti dentro e fuori l'azienda", che adesso dovrà ripartire con "rinnovato spirito e con una giovane leadership". Samsung ha, infatti, dovuto far fronte allo scandalo che ha investito Jay Young Lee, vicepresidente di Samsung Electronics, e il figlio del numero del gruppo. Lee è stato condannato a cinque anni di carcere per corruzione. L'uscita di Kwon viene vista come un modo per mettere alle spalle il brutto scandalo.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE