Retroscena Rodriguez: "L'Inter mi voleva ma il Milan ha chiuso subito"

Paola Ditto
Ottobre 13, 2017

"Ho sempre la pelle d'oca". La Spagna e il Cile invece si sentono per la musica: ascolto bachata, salsa, reggaeton.

"È bellissima. A volte, quando giocavo nel Wolfsburg, venivo con i cugini, facevo shopping e tornavo in Germania".

Attenzione a Perisic, ex compagno di squadra di Rodriguez ai tempi del Wolfsburg: "Ivan è fortissimo, è pericolosissimo". Un po' come sliding doors, però, avrebbe potuto indossare altri colori "Sì, l'Inter ha parlato con il mio procuratore nella prima parte dell'anno ma il Milan, quando è arrivato, ha chiuso rapidamente". La sua mentalità mi piace: anche a Milano siamo usciti a mangiare insieme. E' forte, ha fisico, è rapido, salta l'uomo e soprattutto gioca con i due piedi.

In casa #Inter ci si prepara al derby di Milano contro il #Milan, che andrà in scena domenica alle ore 20:45, in un San Siro tutto esaurito, con quasi ottantamila spettatori ed un nuovo record d'incasso, che ammonterà a quasi cinque milioni di euro. "Per marcarlo bisogna stargli sempre vicino, e speriamo che non sia in giornata". Rossoneri al di sotto delle aspettative: "Difficile dire perché". Il calcio è così: giorni buoni e altri no. Forse i nuovi vogliono mostrare di essere all'altezza e si mettono pressione: cisono calciatori che la gestiscono meglio di altri. Il Milan vuole vincere, è normale che la società intervenga: la vita è così, decidono i capi. Sono arrivato un giorno e non c'era più. Mai più visto. Mi piaceva, un bravo ragazzo.

Dubbi sul ruolo di rigorista al Milan: "Nelle ultime partite io ero il primo e Kessie il secondo". Vista l'indisponibilità del centrocampista croato, Marcelo Brozovic, infortunatosi in nazionale [VIDEO] (lesione al soleo sinistro, rischia venti giorni di stop), infatti, l'allenatore ha qualche perplessità ad affidarsi sul fantasista portoghese, Joao Mario, viste le prestazioni insufficienti fornite fino a questo momento e che hanno portato l'Inter anche a guardarsi intorno per cercare un rinforzo in quel reparto nella prossima sessione di calciomercato, a gennaio. "Siamo qui per questo".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE