Allontanate i consiglieri del PD anche utilizzando il metodo Spada

Remigio Civitarese
Novembre 14, 2017

A pronunciare la frase è stato il consigliere del Movimento Cinque Stelle Fabio Talamoni che, rivolgendosi ad alcuni agenti della polizia municipale presenti "ha sollecitato ad usare con i dissidenti il 'metodo Spada'". La denuncia arriva da una nota congiunta di Maurizio Veloccia, Gianluca Lanzi, Giulia Fainella e Angelo Vastola, consiglieri del Partito Democratico.

"La seduta era stata sospesa a seguito dell'immotivato allontanamento dall'aula di due di noi 'rei' di aver chiesto chiarimenti sul regolamento e sulla gestione dei lavori da parte del Presidente del Consiglio municipale", aggiungono i consiglieri. "Immediate le reazioni del mondo politico, col segretario del Pd Roma Andrea Casu che lancia l'hastag "#Romasenzaviolenti" e chiede a Virginia Raggi: "Oggi hai una grande occasione per ribadire il tuo impegno da Sindaca contro chi anche nelle Istituzioni invoca la violenza del metodo Spada. "Come al solito gli esponenti pentastellati giocano più parti in commedia per non scontentare nessuno, ma - sottolinea la parlamentare del PD - in questo caso la scelta è tra mafia e legalità".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE