Pompei, lunghe file per baciare la regina del Rosario

Brunilde Fioravanti
Novembre 14, 2017

In fila sotto la pioggia dall'alba per baciare la "Sacra Icona". Il Quadro della Vergine del Rosario è stato fatto scendere dal Trono e posto davanti all'altare per consentire ai fedeli di guardarlo da vicino, come da tradizione che si rinnova da ben 142 anni.

Il 13 novembre per la città mariana è una ricorrenza molto importante.

Nella giornata di oggi migliaia di fedeli sono previsti nella Basilica. Poi, ciascun fedele, potrà accedere alla devozione personale dell'Immagine, dopo aver affrontato il percorso predisposto, accompagnato dal canto e dalla preghiera di sacerdoti, religiosi, religiose e laici. Baciare la "regina" del Rosario ravviva la fiamma della speranza nei cuori dei fedeli per una guarigione "miracolosa". In questo giorno si festeggia l'arrivo dell'icona della Madonna del Rosario da Napoli a Pompei: era il 1875 e il quadro fu trasportato su un carro di letame, guidato dal carrettiere Angelo Tortora, al quale il Beato Bartolo Longo aveva affidato la tela avuta in regalo da Suor Concetta de Litala del Convento del Rosario a Porta Medina (Napoli). La composizione, offerta dal "Comitato per la pace", è stata realizzata dal "flower designer" Sebastiano Di Paolo.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE