Zimbabwe, stretta sul presidente Mugabe: tank e soldati nella capitale Harare

Remigio Civitarese
Novembre 14, 2017

Quattro carri armati sono stati visti dirigersi verso la capitale dello Zimbabwe, Harare. Ieri, il capo dell'Esercito Constantino Chiwenga aveva intimato indirettamente al presidente Robert Mugabe di fermare l'epurazione che ha portato alla fuga del vicepresidente, potenziale successore dell'ultranovantenne capo di Stato.

In Zimbabwe hanno riferito che "personale militare pesantemente armato ha circondato" la sede della "tv statale Zbc": scrive il sito del quotidiano britannico Independent citando media locali. Il generale Chwenga ha anche criticato le "zuffe" fra politici, la "carenza di contanti e l'aumento dei prezzi" dei beni di uso comune e ha sostenuto "che negli ultimi cinque anni non vi è stato alcun sensato sviluppo" del Paese. Mnangagwa, veterano delle guerre di liberazione dello Zimbabwe degli anni '70, è benvoluto dai militari, che considerano la sua rimozione parte di una purga di figure del periodo dell'indipendenza mirato a spianare la strada a Mugabe per cedere il potere alla moglie Grace, 52 anni.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE