Madre con il tumore, gemellini abbracciati nel grembo salvati

Remigio Civitarese
Novembre 15, 2017

Un delicato intervento ha salvato la vita a due gemelli nel grembo della madre nonostante un tumore alle ovaie.

E' il primo intervento, a livello mondiale, eseguito per via laparoscopica su una paziente con gravidanza gemellare, che presentava una torsione di entrambe le ovaie e le tube con emoperitoneo e peritonite in fase iniziale.

Una situazione clinica che metteva in pericolo la salute della donna e che, certamente, avrebbe ucciso i due fratellini, abbracciati a causa del poco e vitale spazio nel grembo. Un altro caso di buona sanità in cui gli investimenti e le ricerche della medicina napoletana sono stati utilizzati sul campo per salvare non una, ma ben tre vite. A salvare mamma e figli è stato un intervento chirurgico delicatissimo: si tratta di una laparoscopia che ha utilizzato la tecnologia di visione 3D di ultima generazione.

Non ci sarebbero precedenti di tale intervento a livello mondiale. Ciro Perone (responsabile dell'unità di endoscopia ginecologica, nella foto) e dalla sua equipe, è stato complesso e non privo di rischi: è stata, infatti, inevitabile l'asportazione di un ovaio e di una tuba, data la compromissione dell'organo, ma i medici sono riusciti a "salvaguardare" la tuba e l'ovaio dell'altro lato per consentire alla mamma di proseguire la gravidanza gemellare.

Lascia qui il tuo commento!

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE